Definito il futuro dell’Ospedale di Castelfranco Veneto

La Giunta regionale veneta ha approvato la scheda ospedaliera per l’Ospedale di Castelfranco Veneto, proposta dall’assessore alla Sanità Luca Coletto. La struttura diventerà per una quota parte distaccata dell’Istituto Oncologico Veneto, al quale dedicherà 138 posti letto. I restanti 186 posti rimarranno invece destinati a pazienti acuti di tipo generalista. Più nello specifico, ci saranno 113 posti letto per l’area medica, di cui 70 per Medicina Generale, 25 per Chirurgia Generale e 10 per Chirurgia Ortopedica, 20 per Ostetricia, 7 per Pediatria e 3 per Patologia Neonatale. Altri 8 posti saranno dedicati alla Terapia Intensiva e 4 ai servizi di Diagnosi e Cura. Si prevede anche l’attivazione di 25 posti per l’Ospedale di Comunità.

L’Istituto Oncologico Veneto potrà invece contare su 38 posti letto di area medica, 80 di Chirurgia, 6 di Terapia Intensiva e 14 di Riabilitazione Oncologica. 25 letti verranno infine aggiunti per i pazienti provenienti da fuori Regione.

«Con questa scelta», fa notare l’assessore, «dimostriamo di aver accolto le istanze arrivate dal territorio, dando corpo a un’organizzazione che introduce un’eccellenza straordinaria come la lotta al cancro, senza nulla togliere all’attività tradizionale di un ospedale di rete per acuti. Siamo di fronte a un ospedale arricchito di contenuti, professionalità e tecnologie che cresce in qualità, modernità e importanza nel panorama sanitario non solo a livello regionale».

Stefania Somaré

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here