Il Protocollo ERAS al San Gerardo di Monza

Il Protocollo ERAS al San Gerardo di Monza
L’équipe dell’Unità Operativa Semplice di Chirurgia Colorettale dell’Ospedale San Gerardo di Monza

Il percorso terapeutico dei pazienti con tumore al colon-retto che si rivolgono all’Unità Operativa Semplice di Chirurgia Colorettale, coordinata dal dott. Alvaro Bugatti, dell’Ospedale San Gerardo di Monza è decisamente migliorato negli ultimi 2 anni grazie all’adesione al Protocollo ERAS (Enhanced Recovery After Surgery).

Lo dimostrano i dati di Agenas che hanno posto questa struttura tra i primi 9 centri lombardi per volume di pazienti operati e per qualità dei risultati.

Il protocollo si compone di 3 parti:

– la pre-operatoria, con un’ampia informazione fatta al malato rispetto anche alla logistica del ricovero, alla gestione del dolore e alla mobilizzazione precoce;

– la parte operatoria, svolta in collaborazione con il servizio di Anestesia e Rianimazione, per ottimizzare l’anestesia e le terapie antalgiche successive all’intervento, e portata avanti con le più moderne tecnologie e con interventi mininvasivi laparoscopici;

– la parte post-operatoria, in cui il paziente, grazie all’intervento mininvasivo, può riprendere ad alimentarsi e mobilizzarsi già dalla prima giornata dopo l’intervento.

Grazie al protocollo ERAS le dimissioni avvengono già dalla quarta giornata. E soprattutto, si possono operare anche pazienti ultraottantenni, prima esclusi.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here