La radiochirurgia stereotassica arriva al Poliambulanza

La radiochirurgia stereotassica arriva al Poliambulanza Il parco tecnologico della Fondazione Poliambulanza di Brescia si è arricchito dell’innovativo sistema Leksell Gamma Knife Icon di Elekta, punta di diamante nel campo della radiochirurgia stereotassica.
Peculiarità di questo sistema è l’alta precisione che consente di ottenere: grazie alla sua sorgente multipla i raggi gamma sono precisi al decimo di millimetro. Ecco quindi che i raggi giungono in dose elevata nel punto da trattare (isocentro), lasciando praticamente intatti i tessuti sani circostanti. Per garantire ulteriormente questo meccanismo, durante il trattamento sia le sorgenti radianti che la testa del paziente sono fisse.
Il nuovo modello Icon, approdato in Poliambulanza, consente inoltre di ampliare del 20% le possibilità di trattamento, rendendo possibile l’intervento su lesioni multiple dislocate in zone cerebrali periferiche.

Un’alternativa al casco stereotassico
Il modello offre altre novità. Anzitutto il sistema di imaging stereotassico integrato che consente di individuare la posizione di ogni punto della testa rispetto alle sorgenti dei raggi gamma: ciò assicura una precisione ancora maggiore dell’intervento. Inoltre, la maschera termoplastica, da usare in alternativa al tradizionale casco stereotassico, con maggiore comfort per il paziente.
Per una maggiore sicurezza del paziente, un sistema di controllo monitora la posizione della testa durante tutto il trattamento e, se si rilevano spostamenti superiori a 1,5 mm, l’irradiazione si interrompe automaticamente.
Per finire, il sistema Adaptive Dose Control aggiorna in tempo reale, per ogni seduta terapeutica, il piano di trattamento e l’erogazione della dose offrendo al paziente il miglior controllo della dose erogata.

Il professor Mario Taccolini, presidente di Fondazione Poliambulanza e prorettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, ha dichiarato: «l’innovazione rappresenta per Poliambulanza un valore. Nel corso degli anni abbiamo raccolto la sfida di essere un ospedale moderno, cercando di armonizzare il progresso sanitario-tecnologico con una visione del paziente come persona nella sua totalità. L’innovativo modello Gamma Knife Icon arricchisce e completa l’offerta curativa radioterapica e neurochirurgica del nostro territorio, già eccellente per professionalità e disponibilità tecnologiche».

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here