Riorganizzazione per la Terapia Intensiva Neonatale di Monza

Riorganizzazione per la Terapia Intensiva Neonatale di MonzaAll’Ospedale San Gerardo di Monza la Terapia Intensiva Neonatale, cosi come la Neonatologia, la Clinica Pediatrica e la Clinica Ostetrica, sono gestite dalla Fondazione Monza e Brianza per il Bambino e la sua Mamma (MBBM).

Di recente la Fondazione ha messo in campo cambiamenti organizzativi all’interno della TIN, diretta dal dottor Paolo Tagliabue.

Alla base del mutamento l’introduzione di una piattaforma elettronica con sistemi di monitoraggio mediante dispositivi in dotazione agli operatori per la gestione degli allarmi anche in contemporaneità e triage immediato per garantire interventi tempestivi.

Un’altra novità è la creazione di 12 stanze singole (single family room) per le cure intensive, in cui il neonato e la sua famiglia possono stare insieme. L’attenzione al nucleo che si crea con una nascita si nota anche nella scelta dei colori e nella forma dei corridoi, curvi per mitigare i rumori.

Paolo Tagliabue sottolinea: «il nuovo modello, attraverso queste scelte strutturali e organizzative, favorisce la convivenza tra operatori e familiari, in modo che questi ultimi possano rimanere con il proprio bambino per tutto il tempo che desiderano, consentendo contemporaneamente agli operatori di muoversi in modo efficiente ed efficace in tutte le situazioni. Si tratta di un approccio fondamentale in casi che spesso richiedono ricoveri di alcuni mesi: è dimostrato che favorire la presenza costante e il contatto dei familiari, in particolare della mamma, rende più efficaci le cure. Non dimentichiamo che le malattie neonatali sono la prima causa di morte nell’infanzia, tra queste in particolare la prematurità».

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here