Trapianti. Una rete di eccellenza

South Transplant Alliance è una nuova rete dei trapianti che unisce Spagna, Francia e Italia e sarà guidata nel primo triennio dal nostro Paese con l’obiettivo di trovare soluzioni condivise e una strategia comune nell’area mediterranea per promuovere l’attività di donazione e trapianto. È il senso dell’accordo di cooperazione tra le agenzie dei trapianti dei tre Paesi, in cui si realizza il 50% delle donazioni di organo in Europa. La South Transplant Alliance sarà la risposta operativa alle Direttive europee su donazione e trapianto di organi, che mirano a sviluppare strategie comuni tra i Paesi membri per uniformare il più possibile le procedure e offrire uguali condizioni di cura ai cittadini. «Un accordo particolarmente importante a livello europeo» ha detto Nanni Costa, direttore del Centro Nazionale Trapianti, «che per noi rappresenta un riconoscimento del lavoro svolto in questi anni e che ha portato il sistema dei trapianti a essere un punto di riferimento internazionale». La cooperazione tra i Paesi partner comprenderà la realizzazione del programma di donazione di rene cosiddetto cross-over, le donazioni internazionali per i pazienti di difficile trapiantabilità, la promozione della cultura della donazione e l’organizzazione di audit sulle attività dei centri. Inoltre, ci sarà un particolare impegno per la cooperazione con le Nazioni emergenti del Mediterranean Transplant Network e del Council of Europe, con l’obiettivo di ampliare il più possibile la rete fino a sviluppare collaborazioni con i Paesi dell’area del Mediterraneo, del Mar Nero e della penisola balcanica.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here