(H)-Open Week sulle malattie cardiovascolari, porte aperte in 130 ospedali Bollini Rosa

Dal 26 settembre al 2 ottobre – nella settimana in cui si celebra, il 29, la Giornata Mondiale del Cuore – Fondazione Onda, Osservatorio Nazionale sulla salute della donna e di genere, organizza l’(H)Open Week dedicato alle Malattie Cardiovascolari. 130 gli ospedali Bollini Rosa che hanno aderito, con l’obiettivo di promuovere informazione, prevenzione e diagnosi precoce.
Nella settimana che va dal 26 settembre al 2 ottobre, Fondazione Onda celebra l’(H)Open Week dedicata alle Malattie Cardiovascolari; l’occasione è data dal fatto che il 29 si celebra la Giornata Mondiale del Cuore.

Ad aprire le porte, 130 ospedali del network Bollini Rosa che hanno aderito all’iniziativa, con l’obiettivo di promuovere informazione, prevenzione e diagnosi precoce di malattie cardiovascolari, con un focus specifico su aneurisma aortico addominale, infarto cardiaco, patologie valvolari e scompenso cardiaco.

Fino alla fine di ottobre, sarà inoltre attiva la campagna #alcuorenonsicomanda: scegli la prevenzione, un’iniziativa di sensibilizzazione volta a promuovere una corretta informazione circa le più comuni malattie cardiovascolari, tramite post e video-interviste a specialisti che saranno pubblicate sui canali social e sulla pagina web dedicata di Fondazione Onda.

Le patologie cardiovascolari

Le malattie cardiovascolari sono la principale causa di morte nel nostro Paese, responsabili del 35,8% di tutti i decessi: 38,8% nelle donne e 32,5% negli uomini. Nelle donne sopraggiungono difatti con una decade di ritardo rispetto agli uomini, grazie allo scudo ormonale degli estrogeni di cui le donne beneficiano fino alla menopausa; tuttavia, in seguito gli eventi cardiovascolari, pur manifestandosi in modo meno evidente, le colpiscono in modo più grave.

Per entrambi i generi, resta comunque determinante il ruolo della prevenzione primaria, legata agli stili di vita e alla diagnosi precoce, soprattutto per quanti presentano fattori di rischio e familiarità, come: ipertensione, diabete, sedentarietà, sovrappeso e obesità, stress, fumo.

Obiettivo prevenzione

«L’obiettivo di questa iniziativa è sottolineare l’importanza della prevenzione primaria e della diagnosi precoce nel contrastare morbilità, disabilità e mortalità cardiovascolari. Dato il grande successo e l’alto numero di richieste dell’anno scorso, abbiamo deciso di replicare, affiancando all’aneurisma aortico addominale altre problematiche cardiovascolari molto diffuse e ancora spesso sottovalutate o non conosciute dalla popolazione e organizzando un’intera settimana di servizi gratuiti. Questo appuntamento è ancora più significativo a fronte delle problematiche nell’accessibilità ai servizi ospedalieri correlate alla diffusione di Covid-19», ha commentato la Presidente di Fondazione Onda, Francesca Merzagora.

«Dato preoccupante e allo stesso tempo confortante è che gran parte delle malattie cardiovascolari sarebbe prevenibile, in entrambi i generi, grazie ad adeguati programmi di prevenzione. Nonostante le innovazioni in ambito terapeutico, la sensibilizzazione della popolazione su questi argomenti risulta lo strumento più efficace nella lotta a queste malattie. Questa settimana di servizi gratuiti organizzata da Fondazione Onda, aperta a donne e uomini, offre sicuramente un prezioso supporto nel raggiungimento di tale obiettivo», ha aggiunto Maria Grazia Modena, docente di Cardiologia e di Medicina Rigenerativa, presso Policlinico di Modena e membro del Comitato Tecnico Scientifico di Fondazione Onda.

I servizi offerti

Le strutture aderenti del network Bollini Rosa, 130 ospedali, offriranno gratuitamente: visite specialistiche ed esami diagnostici, consulenze telefoniche, eventi e colloqui a distanza, info point e distribuzione di materiale informativo, nelle aree specialistiche della cardiologia e della chirurgia vascolare. I servizi offerti con indicazioni su date, orari e modalità di prenotazione sono consultabili sul sito www.bollinirosa.it. È possibile selezionare la regione e la provincia di interesse per visualizzare l’elenco degli ospedali aderenti e consultare i servizi offerti.

Le società scientifiche patrocinanti

L’iniziativa è realizzata con il patrocino dell’Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione AIAC, della Società Italiana di Cardiologia Interventistica, GISE, della Società Italiana di Cardiologia, SIC, della Società Italiana Chirurgia Cardiaca, SICCH, della Società Italiana di Chirurgia vascolare ed endovascolare, SICVE, della Società Italiana per la Prevenzione Cardiovascolare, SIPREC, e con il contributo incondizionato di Medtronic, azienda leader di HealthCare Technology.

Elena D’Alessandri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here