Tumori ginecologici, il 20 settembre è World Go Day

Anche l’Italia si unisce oggi, 20 settembre, all’impegno corale della terza edizione del World GO Day. Promossa dalla Società Europea di Ginecologia Oncologica (ESGO), dall’organizzazione che riunisce le diverse associazioni europee di pazienti di tumori ginecologici (ENGAGe), la Giornata Mondiale ha l’obiettivo di informare e sensibilizzare sui cinque tumori ginecologici più diffusi fra la popolazione femminile: cervice, ovaio, utero, vagina e vulva.

Lo spirito di questa giornata è un’esortazione ad agire, scegliendo di conoscere manifestazioni, sintomi, fattori di rischio, possibile prevenzione, progressi scientifici nella diagnosi e cura dei tumori ginecologici, quindi facendosi interpreti attivi di una rete di informazione che unisce medici, pazienti, caregiver e donne sane, secondo il claim della giornata “L’informazione è il potere, ma la comunicazione è la soluzione!” e l’hashtag principale dell’evento: #GOforcommunication.

Molte le iniziative informativo-educazionali sul tema, fra cui lo spot di sensibilizzazione di Loto Onlus – Uniti contro il Tumore Ovarico, in onda gratuitamente sulle reti Mediaset dal 12 settembre cui Serena Autieri ha prestato il volto rivolgendosi a tutte le donne: “Parla subito con il tuo medico, e prenota un consulto mirato che può salvarti la vita. Basta un’ora”.

Un invito da non lasciare perdere. I tumori ginecologici contano numeri altissimi nel mondo: oltre un milione di nuovi casi ogni anno, di cui il 44% di tumori alla cervice, il 23% di tumori alle ovaie, il 29% dell’endometrio, e meno del 5% di altri tumori ginecologici (vulvari e vaginali) secondo i dati diffusi da “I numeri del cancro 2020” a cura di AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica)-AIRTUM (Associazione Italiana Registro Tumori).
Solo in Italia sono 18mila le donne a ricevere una nuova diagnosi di tumore ginecologico, in alcuni casi spesso scoperti tardi. Perché asintomatici, sottovalutati nei sintomi inziali, per disattenzione o disinformazione. Si contano ogni anno sul territorio in relazione ai 5 tumori focus della giornata: 8.300 casi di tumori dell’utero, 5.200 casi dell’ovaio, 2.400 della cervice, 1.200 della vulva e 200 della vagina.
Numeri che portano l’Europa a rappresentare, da sola, più del 20% dei nuovi casi in tutto il mondo per l’anno 2020 mentre si attendono 420.000 morti per tumori ginecologici a livello globale.

Le iniziative. #GO, agisci, smuove anche all’operatività con l’organizzazione a partire dalla giornata di oggi di attività nazionali dedicate al benessere e allo sport, in più di 20 paesi, solidali nell’intento di aumentare la consapevolezza sui tumori ginecologici e motivare le donne a parlane con il medico al primo sintomo sospetto come a sottoporsi a screening preventivi.

Tra le iniziative:

  • nelle Marche dal 18 al 30 settembre in collaborazione con Dragon For Life (sport Dragon Boat canoa a 20 posti), le dragonesse si alleneranno con la maglietta celebrativa del World GO Day, mettendosi a disposizione delle donne che vorranno avvicinarsi a questo sport
  • Loto Sicilia lancia un doppio appuntamento di Yoga e Salute, il 25 settembre online e il 3 ottobre in riva al mare nell’incantevole cornice della Torre di Scopello, in provincia di Trapani.

E per chiunque volesse unirsi a questa sorta di Flash Mob educazionale e motivazionale, l’invito è di indossare oggi qualcosa di viola oppure dipingendo le labbra o le unghie di questo colore, condividendo la foto online, usando gli hashtag: #GOforcommunication #GOforprevention #GOforpurple

Mentre per saperne di più Loto Onlus www.lotonlus.org mette a disposizione sul proprio sito la guida “Tutto quello che c’è da sapere sui tumori ginecologici”, realizzata con il supporto scientifico della Clinica Oncologica Ospedali Riuniti di Ancona e dell’Università Politecnica delle Marche.

Francesca Morelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here