Con la sigla della convenzione tra Meyer e Azienda Usl Toscana sud-est si è conclusa la creazione della Rete regionale di teleconsulto per le discipline pediatriche, la più grande in Italia con 39 ospedali aderenti.
In questo Rete, il Meyer è il polo specialistico di riferimento per le emergenze ed altre specialità pediatriche.

Il richiedente da uno degli ospedali della Rete potrà chiedere un teleconsulto con uno specialista del Meyer, corredando la richiesta di immagini radiologiche e dati sanitari relativi alle condizioni cliniche del paziente: gli specialisti avranno così il materiale necessario per valutare il caso e stabilire se il paziente debba essere o meno trasferito.
Grazie alla Rete, inoltre, un paziente potrà essere valutato da un team multidisciplinare senza dover essere spostato e allontanato dal proprio territorio.
Tutte le teleconsulenze saranno archiviate in modo da consentire la loro successiva consultazione in modo rapido ed efficace, in presenza del consenso informato.
Alberto Zanobini, direttore generale del Meyer, ha dichiarato: «teleconsulto e telemedicina costituiscono un rafforzamento della rete pediatrica toscana, garantendo equità delle cure e percorsi sanitari più appropriati, da un lato facilitando il collegamento tra i professionisti dei vari nodi della rete, dall’altro favorendo l’assistenza in prossimità del luogo di vita del bambino e della sua famiglia».

Un sistema che tende a rendere ancora più semplice l’accesso alle cure di qualità a tutti i bambini toscani.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here