Chirurgia robotica e laparoscopia in ginecologia: un confronto

L’ambito ginecologico è uno di quelli in cui la chirurgia robotica è forse più diffusa, insieme alle altre tecniche mininvasive, come la laparoscopia.
Tuttavia, non c’è ancora chiarezza rispetto a quando sia meglio utilizzare l’una o l’altra metodica: dati i costi della chirurgia robotica, si può dedurre che vada utilizzata solo nel momento in cui la più economica laparoscopia non sia adeguata all’intervento.

Uno studio statunitense (Mortality rates in benign laparoscopic and robotic gynecological surgery- a systematic review and meta-analysis. Behbehani, Sadikah et al. Journal of Minimally Invasive Gynecology) ha confrontato gli esiti delle due metodiche su patologie ginecologiche benigne basandosi su studi degli ultimi 10 anni.

Motivo di inclusione è stato l’avere riportato la mortalità entro 30 giorni dall’intervento.
21 studi hanno risposto alle richieste dello studio e sono stati valutati con una serie di scale.
I risultati hanno indicato che la mortalità collegata alle tecniche chirurgiche ginecologiche mininvasive è generalmente bassa e non vi sono differenze tra la chirurgia robotica e la laparoscopia.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here