Nell’ambito delle visite di controllo e monitoraggio dei dispositivi cardiaci in un flusso tradizionale ambulatoriale il paziente si reca in ospedale per un controllo del dispositivo cardiaco impiantato e i dati del programmatore vengono stampati o inseriti manualmente nel sistema informativo dell’ospedale o nella cartella clinica elettronica.

Il software SUITESTENSA Ep-Lab Data management offre la soluzione per la gestione centralizzata dei dati dei dispositivi impiantabili (CIED – Cardiac Implantable Electronic Device) quali pacemaker (PM), defibrillatori (ICD) LoopRecorder (ILR) ecc.

Oltre all’import e all’archivio dei dati acquisiti durante un controllo ambulatoriale (locale), il sistema consente di monitorare e gestire i dati provenienti dai controlli remoti programmati e dalle letture remote dei dispositivi impiantati sul paziente, inclusa la gestione degli allarmi.
Si possono così gestire comodamente tutte le informazioni dei dispositivi impiantabili in un unico luogo.

Controlli remoti

Il controllo e il monitoraggio remoto dei dispositivi impiantati consistono nella verifica quotidiana o comunque molto frequente degli allarmi elettrici e clinici, senza necessità di presenza fisica del paziente in ospedale.

Inoltre, il monitoraggio e il controllo remoto dei dispositivi consentono di verificare l’adeguatezza della programmazione dei dispositivi impiantati e di verificare il decadimento della batteria, evitando che il paziente si rechi più volte presso la struttura ospedaliera.
In caso di malfunzionamento, grazie alle segnalazioni automatiche di esaurimento precoce della batteria o di valori oltre i limiti di soglia, si può intervenire anticipando eventuali conseguenze sulla salute.

La grande varietà dei dati originati da diversi dispositivi con controllo remoto è integrata all’interno del database SUITESTENSA, che consente di gestire e archiviare i dati acquisiti.
Il sistema consente inoltre la refertazione dei controlli remoti d’interesse (programmati e non) integrandosi con i CUP aziendali, per la loro corretta rendicontazione, e semplificando quindi le procedure amministrative.

Le funzionalità principali messe a disposizione da SUITESTENSA sono:

  • ricezione dei controlli remoti dai principali produttori di dispositivi impiantabili
  • lista di lavoro dedicata ai soli controlli remoti e unica per tutti i produttori con evidenza dei codici di allarme, evitando così di dover accedere ai portali dei diversi produttori per recuperare informazioni di monitoraggio e consultare gli eventuali allarmi
  • creazione e refertazione di una visita relativa al controllo remoto e associata all’anagrafica paziente
  • associazione della visita a una prenotazione ricevuta da CUP, per la prestazione di controllo remoto, così da semplificare le operazioni di rendicontazione
  • importazione dei dati dell’impianto (generatore, lead), parametri di programmazione/telemetria, dati diagnostici
  • archiviazione nel database SUITESTENSA
  • firma digitale del referto prodotto
  • gestione e archiviazione dei dati di impianto dei dispositivi e follow-up in modo strutturato per eventuale analisi statistica.

Attualmente cinque dei principali produttori di pacemaker e defibrillatori (Biotronik, Medtronic, Abbott, Boston Scientific e Livanova – Sorin Group) hanno introdotto sul mercato sistemi dedicati di monitoraggio remoto per i dispositivi di loro produzione.

Tutti i sistemi sono costituiti da un monitor paziente in grado di interrogare il dispositivo impiantato scaricando le informazioni registrate all’interno della memoria e di inviare i dati a un server centrale, dove le informazioni vengono decriptate e rese disponibili su SUITESTENSA.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here