Amanda è affetta da diabete di tipo 1 e il suo telefono, insieme a un dispositivo contenente un minuscolo filo creato da Sandvik, aiuta a monitorare i suoi livelli di glicemia senza bisogno di test giornalieri.
Nel 2013 la sua famiglia apprende dell’esistenza di un monitor per la misurazione continua della glicemia (CGM), un dispositivo che misura il glucosio presente nei tessuti h24 e che è composto da monitor, trasmettitore e sensore. Quest’ultimo è tra i componenti più critici del monitor CGM e le sue dimensioni sono più sottili di quelle di un ago.

Nel 2014, l’équipe medica che segue Amanda suggerisce di provare il monitor CGM. La nuova tecnica si è dimostrata vincente e ha dato ad Amanda una nuova vita. Dato che i livelli ematici di Amanda sono costantemente monitorati e registrati in un’applicazione per smartphone, sia Amanda sia la sua famiglia hanno beneficiato di una ritrovata libertà e spontaneità. Oggi Amanda è una tredicenne spensierata con la passione per la ginnastica.

Oltre al monitor CGM, Amanda ha anche una pompa insulinica collegata allo stomaco che eroga automaticamente la dose corretta di insulina secondo le misurazioni raccomandate dall’app.

Il filo che trasmette le correnti elettriche è parte integrante del dispositivo. Il filo di precisione rivestito di polimeri è stato inserito sotto la pelle del braccio di Amanda. Il dispositivo include fili sottili per uso medicale EXERA® di Sandvik, che possono essere sviluppati per più tecnologie di rilevamento, tra cui il monitoraggio della glicemia, della temperatura e della pressione elettrica.

«Il filo EXERA® è una vera e propria dimostrazione della potenza della microtecnologia», ha spiegato Gary Davies, responsabile della business unit medica di Sandvik Materials Technology. «Le sue piccole dimensioni e l’elevata qualità lo rendono ideale per l’utilizzo in dispositivi medici impiantati in soggetti umani. Di solito, questo tipo di fili si trova soprattutto nell’elettronica di consumo.

I fili non sono semplicemente dispositivi che permettono il funzionamento di altre funzioni nei dispositivi medici. Qui, il filo di fatto funge da sensore, è la parte principale del monitor CGM.

Per persone come Amanda, la libertà e l’autonomia che una tecnologia come il monitor CGM fornisce è un fattore che cambia la vita».

Il filo sottile medicale EXERA® di Sandvik viene utilizzato in molte tecnologie di dispositivi medici, dalle soluzioni di rilevamento alla terapia cocleare e al risanamento vascolare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here