Laser per l’iperplasia prostatica

Un vero e proprio “training on the job” condotto in condizioni di vita reale, su pazienti complessi e in zone disagiate, con l’obiettivo di trasferire ai medici del posto una metodica innovativa di intervento endoscopico per l’iperplasia prostatica benigna, che sfrutta i vantaggi della chirurgia mininvasiva con laser al tulio.
È il tratto distintivo dell’ultima missione umanitaria condotta dalla Fondazione SIU Urologia Onlus in Africa a fine novembre 2018 che ha permesso di eseguire 20 interventi in 4 giorni e ha visto i chirurghi dell’Ospedale Saint Camille di Ouagadougou operare in autonomia già dopo una settimana di addestramento intensivo all’uso Cyber™ di Quanta System.
La calcolosi è un problema molto frequente in Burkina Faso, a causa delle particolari condizioni ambientali: caldo, cattiva qualità dell’acqua e disidratazione fanno sì che i medici locali si trovino spesso a dover gestire casi di calcolosi complessa.
L’iperplasia prostatica benigna, invece, è una patologia maschile tra le più diffuse negli over 50.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here