L’Ospedale universitario della Charité di Berlino ha presentato una prima esperienza di chirurgia endoscopica della base cranica combinata con neuronavigazione in 17 pazienti pediatrici sottoposti a chirurgia per lesione nella regione sellare o parasellare, per lo più in presenza di craniofaringioma (Pennacchietti V, Stoelzel K, Tietze A, Lankes E, Schaumann A, Uecker FC, Thomale UW. First experience with augmented reality neuronavigation in endoscopic assisted midline skull base pathologies in children. Childs Nerv Syst. 2021 Jan 30. doi: 10.1007/s00381-021-05049-3. Epub ahead of print. PMID: 33515059).
Età media dei pazienti: 14.5 ± 2.4 anni.

La navigazione con realtà aumetata ha permesso di tipizzare al meglio la lesione e definire l’estensione interoperatoria della patologia.

Nel 65% dei casi oncologici si è riusciti a rimuovere completamente il tumore, come dimostrato dalle immagini di risonanza magnetica.
In nessuno dei pazienti si sono presentate complicanze nel lungo follow-up.

Lo studio permette quindi di confermare che la realtà aumentata associata a endochirurgia pediatrica della base cranica fornisce indicazioni utili al chirurgo per completare l’intervento.
Da evidenziare che l’anatomia può essere molto variabile in questa fascia d’età, come pure che i pazienti pediatrici sono spesso affetti da patologie rare, il che rende la chirurgia ancora più sfidante.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here