Roma capitale mondiale dell’ingegneria clinica


Mancano pochi giorni al 3° Congresso Mondiale dell’Ingegneria Clinica ICEHTMC (21-22 ottobre, Centro Congressi Europa-Conference Center, Policlinico Gemelli, Largo Francesco Vito 1, Roma), il più importante evento internazionale dedicato alle tecnologie per la sanità e la salute, agli sviluppi dell’ingegneria biomedica ed alle evoluzioni complessive della Digital health.

A presiedere l’evento saranno l’americano Tom Judd (segretario generale della Clinical Engineering Division-CED/IFMBE), Lorenzo Leogrande (presidente AIIC) e Stefano Bergamasco (vicepresidente AIIC).

In una video intervista rilasciata a pochi giorni dall’inaugurazione dei lavori ICEHTMC, Lorenzo Leogrande ha presentato i temi portanti dell’evento di Roma, sottolineando l’interesse che il “modello italiano di ingegneria clinica” sta suscitando nella comunità professionale internazionale: «è interessante confrontare esperienze di Paesi diversi, con diverso livello socio-economico, ma con criticità assolutamente simili. Il Convegno farà il punto sui diversi ambiti della professione, analizzando le best practice nei diversi paesi di riferimento. Si tratta di un’occasione unica per la nostra professione che vuole
guardare al futuro intercettando una strada comune e condivisa».

Clicca qui per l’intervista a Lorenzo Leogrande.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here