Una piattaforma per pancreas e fegato

Una piattaforma per pancreas e fegatoL’era di internet ha apportato numerosi cambiamenti e avanzamenti anche in medicina. Dopo l’era 2.0, siamo velocemente arrivati all’epoca 4.0, caratterizzata tra l’altro da una maggiore condivisione dei dati e dei saperi, fondamentale in medicina. In questo contesto si è sviluppato il progetto LiveAs (Minimally Invasive Surgery Community for Liver&Pancreas), fortemente voluto da Edoardo Matteo Rosso, direttore della UOP di Chirurgia Generale della Fondazione Poliambulanza, e da Alessandro Ferrero, direttore dell’UO di Chirurgia Generale e Oncologica dell’Ospedale Mauriziano di Torino.
Centro del progetto è una piattaforma digitale dedicata alla chirurgia microinvasiva di fegato e pancreas: su www.liveas.eu si trovano, in modo semplice e rapido, informazioni su questo tipo di chirurgia, che consente tempi di ripresa più veloci e causa meno dolore al paziente. Una metodologia ancora poco diffusa, come mostrano i numeri: solo il 15% degli interventi addominali sfrutta questo approccio.
La piattaforma vuole essere uno spazio di condivisione del sapere, quindi vi si può anche caricare materiale, oltre che scaricarlo e visionarlo: video ad alta definizione, report, risultati di studi clinici e ricerche scientifiche. Oppure si può accedere per scambiare opinioni e pareri in tempo reale con professionisti di tutto il mondo.
«LiveAs», spiega Rosso, «è stata realizzata per creare una community di chirurghi interessati all’approccio mininvasivo per il segmento epatobilio-pancreatico, che vogliono condividere la loro esperienza e promuovere la ricerca scientifica. È uno strumento utile anche per la formazione di chirurghi, in quanto permette di conoscere e condividere le best practice di esperti e centri di eccellenza di fama internazionale».

Stefania Somaré

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here