Aggressioni ai medici, Fimmg incontra presidente del Senato

Silvestro Scotti con Maria Elisabetta Alberti Casellati

«Ci aspettavamo un dialogo fattivo sui contenuti e così è stato, anche in considerazione dell’attenzione alla medicina generale e alla Fimmg della presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati già dai tempi del suo incarico di sottosegretario al Ministero della Salute.
Considerato che l’interlocutore rappresenta la seconda carica dello Stato e considerato pertanto il ruolo istituzionale, c’è ragione di essere ottimisti».

Silvestro Scotti, segretario generale Fimmg e presidente dell’Ordine dei Medici di Napoli, ha commentato così l’incontro con la presidente del Senato Alberti Casellati, con la quale ha discusso di carenza di medici, di accesso alla medicina generale e in particolare dell’annoso problema delle aggressioni ai medici.

Tra gli aspetti messi in evidenza da Scotti, lo stato di assoluto pericolo che ormai accompagna ogni giorno l’impegno dei medici (sempre più al femminile), attivi nei servizi di continuità assistenziale e dell’emergenza, ma non dimenticando i medici che operano nei Pronto Soccorso.

«La cronaca degli ultimi anni», ha spiegato il segretario Fimmg, «ci ha tristemente abituati ad apprendere di equipaggi del 118 assediati nelle ambulanze, presi a calci e pugni, o di medici in servizio nella continuità assistenziale e nei Pronto Soccorso aggrediti per aver rispettato il criterio di appropriatezza nella gestione di una prestazione».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here