Al Galliera, piattaforma polivalente per Crrt

L’Ospedale Galliera di Genova ha ricevuto dai Rotary Genovesi un’innovativa attrezzatura multiterapeutica ultrafiltrante per la terapia sostitutiva renale continua (Crrt). L’apparecchiatura è utile in diverse condizioni cliniche per pazienti con danno renale e/o infezione generalizzata che devono essere sottoposti a procedure diagnostico-terapeutiche con mezzo di contrasto. «Sarà utilizzata in terapia intensiva, in cui il paziente è in un momento di massima fragilità sia fisica sia psicologica», spiega Adriano Lagostena, direttore generale del Galliera. La piattaforma sarà impiegata nelle aree ad alta intensità di cura (Rianimazione, Cardiologia/Utic ed Emodinamica, Medicina) e sarà attivata nei casi in cui siano necessari interventi specifici di epurazione del sangue per non sovraccaricare i reni in situazioni cliniche di criticità, in cui sia necessario il mezzo di contrasto. Nella foto il past governatore del Distretto Rotary 2032 Liguria e Piemonte, Paolo Biondi, insieme ai medici delle terapie intesive del Galliera che utilizzeranno l’apparecchiatura: da sinistra Francesco della Rovere, responsabile della SSC Emodinamica; Francesco Nicosia, direttore della SC Anestesia e Rianimazione; Giancarlo Antonucci, responsabile della SSD Area Critica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here