Convegno AIIC: uno sguardo al programma

Convegno AIIC: uno sguardo al programma«Nel Programma Scientifico del XVIII Convegno AIIC partiremo da una panoramica di come il settore dell’ingegneria biomedica e clinica costituisca una necessità per la salute e un’opportunità per il Paese», dichiara Stefano Bergamasco, presidente del Comitato Scientifico AIIC. «Il tema centrale del convegno sarà inoltre osservato da una prospettiva internazionale, con relatori provenienti da paesi europei e non solo, in una sessione che prelude all’importante appuntamento del 2019 in cui l’Italia ospiterà la terza edizione del Convegno Internazionale di Ingegneria Clinica».

In tre giorni di convegno l’AIIC ha previsto nel suo programma congressuale oltre 40 sessioni, 13 corsi di formazione, approfondimenti con i colleghi dell’ingegneria internazionale, lezioni magistrali, demo e workshop.

Tra i molti temi affrontati dalle sessioni parallele, sottolinea Bergamasco, «un focus particolare verrà riservato all’ICT, con appuntamenti che tratteranno di privacy e cybersecurity, integrazione tra dispositivi medici e sistemi informatici, nuove frontiere della sanità digitale. E sempre sul tema dell’ICT sono in programma una serie di Demo IHE, iniziativa che costituisce una vera e propria “palestra di interoperabilità” in cui produttori di tecnologie diverse sperimentano l’integrazione dei dati generati all’interno di articolati percorsi clinici».

Non mancheranno poi a Roma i temi dell’Operations Management, dell’HTA, della centralizzazione degli acquisti, del green public procurement e delle indagini cliniche con i dispositivi medici, per poi approfondire i nuovi modelli di governo dei servizi ospedalieri che si stanno sperimentando in diverse regioni.

All’interno dell’evento AIIC i Corsi di Formazione avranno un ruolo rilevante, visto che da sempre sono affollati e super-seguiti dai partecipanti.
«Creare spazi per formarsi è da sempre primario obiettivo per AIIC», conferma Giovanni Poggialini, presidente del Comitato Corsi di Formazione, «e anche quest’anno proponiamo un numero importante di Corsi accreditati. Abbiamo cercato di toccare i principali campi applicativi del mondo dell’Ingegneria Clinica, da quelli più tradizionali, con focus sul codice appalti e sulla gestione della manutenzione delle tecnologie biomediche, a quelli più innovativi e attuali».

Tra i titoli più inediti, importanti e specifici il corso sulla Direttiva EURATOM 59/2013 e il corso sull’Health Additive Manufacturing (3D printing applicato alla salute).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here