GE Healthcare presenta otto algoritmi che permettono di analizzare rapidamente i risultati delle radiografie al torace e di segnalare ai radiologi eventuali anomalie.
Il set di strumenti digitali Thoracic Care Suite nasce dalla collaborazione con Lunit, società sudcoreana specializzata in software medici basati su IA.

Con circa 1,44 miliardi di raggi torace svolti ogni anno, i radiologi sono costantemente sotto pressione, soprattutto perché potrebbero essere alla ricerca di più indicazioni per ogni esame.
La nuova soluzione di GE Healthcare sfrutta la potenza dell’intelligenza artificiale per contribuire ad alleviare queste pressioni analizzando automaticamente le immagini ed evidenziando la presenza di otto anomalie radiologiche, tra cui un sospetto di polmonite, che può indicare la presenza di Covid-19.

Leggendo il report dei sistemi di archiviazione delle immagini, i radiologi possono trovare rapidamente il grado di anomalia per ciascuna delle otto possibili malattie inserite in archivio (tubercolosi, atelettasia, calcificazione, cardiomegalia, fibrosi, allargamento del mediastino, nodulo, versamento pleurico), una sovrapposizione di immagini e una descrizione scritta della posizione dell’anomalia per accelerare la diagnosi e il trattamento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here