La Fondazione Grimaldi ha avviato il finanziamento integrale di un progetto di upgrade tecnologico per l’Ospedale Cotugno di Napoli, centro d’eccellenza in Campania e tra i più accreditati in Italia per il trattamento del Covid-19.

L’investimento è teso a dotare gli operatori sanitari di tecnologie avanzate necessarie alla diagnosi e alla terapia precoce delle complicanze dei pazienti Covid-19. Il progetto ha visto la realizzazione, nel reparto di Radiologia di una nuova sala di diagnostica con una TAC di ultima generazione in configurazione dedicata.

In particolare, si tratta di Revolution EVO di GE Healthcare, un tomografo caratterizzato da grande velocità d’acquisizione che permette di ridurre i tempi d’esame e dell’uso di mezzo di contrasto, oltre al maggiore comfort del paziente e alla riduzione di oltre il 60% della dose radiogena erogata al paziente rispetto alle TAC di precedente generazione.

La configurazione del tomografo è stata appositamente studiata per far fronte all’attuale emergenza Covid-19.

Per maggiore sicurezza del personale, il macchinario è dotato di un sistema di posizionamento e centraggio automatico sul punto di scansione, con procedure che il medico radiologo può selezionare direttamente sul monitor.

Grazie a sistemi di post-ricostruzione e refertazione avanzati, il radiologo può refertare l’esame a distanza evitando il contatto diretto con il paziente.
Inoltre, grazie ai software operativi installati per la formazione e l’operatività da remoto, i tecnici GEH possono da remoto aiutare a risolvere in tempo reale eventuali problemi applicativi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here