Rete Pediatrica Toscana: insediata la Consulta tecnico-scientifica

Lo scorso 9 maggio si è insediata presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria Meyer di Firenze la Consulta tecnico-scientifica della Rete Pediatrica Toscana, nata per assicurare a tutti i bambini della regione uniformità e qualità delle cure, in qualunque zona essi risiedano. L’organismo da poco attivo completa la governance della Rete, che è un insieme di Reti Cliniche per patologia, tutte dedicate ai bambini. Fanno parte della Consulta professionisti scelti dalle équipe delle varie aziende sanitarie regionali, pediatri di famiglia e i rappresentanti delle associazioni dei genitori. A questi membri si aggiungeranno, di volta in volta e a seconda delle tematiche di interesse, ulteriori gruppi di lavoro composti da professionisti esperti nell’ambito richiesto. La Consulta ha il compito di costruire indirizzi e protocolli operativi per promuovere la qualità e la sicurezza dei percorsi clinico assistenziali della Rete Pediatrica, in modo da garantire al meglio il bambino nella gestione complessiva dello specifico problema di salute. A oggi la Rete vede attivi, in particolare, un modello organizzativo per la neonatologia e per l’emergenza pediatrica, mentre si sta ancora lavorando alla definizione di un modello per l’oncologia pediatrica, le cure palliative e la cronicità. La Rete per l’Emergenza Pediatrica, o Rete Pronto Soccorso, per esempio, definisce il percorso diagnostico terapeutico migliore per ogni bambino che accede al Pronto Soccorso, a seconda che sia neonato, abbia subito un trauma, abbia problemi neuropsichiatrici o presenti una patologia complessa. E questi sono solo alcuni esempi. Si è quindi trattato di un lavoro rilevante, che ha preso anche in considerazione una riorganizzazione del Pronto Soccorso, a partire dal triage, per favorire davvero un accesso omogeneo da ogni zona del territorio regionale.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here