San Matteo di Pavia: a breve la nuova Rianimazione

San Matteo di Pavia: a breve la nuova RianimazioneStoricamente la Fondazione Irccs Policlinico San Matteo di Pavia ha avuto due reparti di Rianimazione distinti.
Una situazione che da tempo si sta cercando di superare con la creazione di un’unica rianimazione, passaggio che permetterebbe di gestire al meglio le risorse dell’ospedale e di modernizzare l’organizzazione dei posti letto dedicati all’attività intensiva.

Il nuovo reparto di Anestesia e Rianimazione sarà collocata al piano -1 del DEA e sarà diviso in 3 sezioni distinte, per un totale di 23 letti.
La Rianimazione Generale, con 12 posti letto, sarà diretta dal dottor Giorgio Iotti, che è anche direttore della Struttura Complessa.
Qui arriveranno pazienti dall’emergenza interna ai reparti ospedalieri e dal PS del San Matteo. La seconda sezione è dedicata alla Rianimazione Post Operatoria, con 6 posti letto dedicati a pazienti che hanno subito un intervento chirurgico complesso o a pazienti particolarmente fragili. In ogni caso è stata prevista una degenza massima di 72 ore, così da avere un buon turn over. Responsabile sarà il dottor Francesco Mojoli, che è anche direttore della Scuola di Specializzazione in Anestesia e Rianimazione dell’Università di Pavia.
L’utima parte riguarda l’Assistenza Respiratoria Avanzata, diretta dal dottor Mirko Belliato. 5 posti letto dedicati ai pazienti che necessitano di supporti tecnologici per la propria sopravvivenza, come l’ECMO. Al reparto sono stati assegnati 23 medici rianimatori, 59 infermieri, più 5 attualmente in aspettativa, e 7 operatori di supporto.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here