Interfaccia rapida per individuare batteri patogeni

Il mondo della ricerca medica sta cercando di sviluppare sistemi al letto del paziente capaci di velocizzare alcune indagini di tipo diagnostico, come quelle microbiologiche.

Uno studio (Yu-Dong Ma, Kuang-Hsien Li, Yi-Hong Chen, Yung-Mao Lee, Shang-Ta Chou, Yue-Yuan Lai, Po-Chiun Huang, Hsi-Pin Ma and Gwo-Bin Lee, A sample-to-answer, portable platform for rapid detection of pathogens with a smartphone interface) ha presentato una soluzione che utilizza come interfaccia uno smartphone che agisce anche da controllo per un sistema portatile per individuare patogeni con un device microfluidico auto-guidato.

I campioni batterici e virali vengono purificati da specifici reagenti caricati nel dispositivo tramite parti magnetiche.
Il dispositivo sarebbe inoltre in grado di effettuare una lisione dei patogeni a basse temperature, di effettuare un’amplificazione isotermica degli acidi nucleici e di fornire una scala colorimetrica per determinare la concentrazione dei patogeni o la loro tipologia.

Lo strumento è stato validato utilizzando il virus dell’influenza A (H1N1) e lo Staphylococcus aureus meticillina resistente; i risultati sono stati positivi. L’intero processo ha una durata di 40 minuti.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here