Il Dipartimento di Biofarmacia e Farmacia Clinica dell’Università di Uyo, in Nigeria, ha pubblicato sul Journal of Clinical Pharmacy and Therapeutics uno studio sulla gestione farmaceutica di pazienti HIV positivi in presenza di ipertensione (Jackson IL, Ukwe CV. Clinical outcomes of pharmaceutical care intervention in HIV positive patients with hypertension: A randomized controlled study. J Clin Pharm Ther. 2021 Mar 5. doi: 10.1111/jcpt.13400. Epub ahead of print. PMID: 33666264).

Lo studio – di tipo prospettico, randomizzato e controllato – è stato condotto nell’Ospedale Universitario dove i pazienti sono stati suddivisi in due gruppi: il braccio di controllo è stato trattato in modo tradizionale, mentre quello d’intervento ha visto il coinvolgimento anche della figura del farmacista ospedaliero, tra cui sessioni di counceling ed educazione.

Gli autori hanno quindi misurato la pressione arteriosa e l’aderenza alle terapie a 0, 6 e 12 mesi. Inoltre, è stata calcolata la carica virale da HIV a 0 e 12 mesi. Lo studio evidenzia l’utilità dell’intervento dei farmacisti ospedalieri nel gestire la pressione sanguigna e migliorare l’aderenza terapeutica dei pazienti presi in considerazione dallo studio, senza influenzarne in alcun modo la carica virale.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here