L’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, ha simbolicamente consegnato a una delegazione di operatori sanitari del Policlinico Gemelli un attestato per esprimere la gratitudine della Regione a medici e personale del Policlinico che nell’ultimo anno e mezzo si sono adoperati con professionalità, abnegazione e spirito di squadra nella gestione dell’emergenza Covid.

Per la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli Irccs sono intervenuti il prof. Marco Elefanti, direttore generale, il dott. Andrea Cambieri, direttore sanitario, e il dott. Daniele Piacentini, direttore Risorse Umane e Organizzazione, insieme a una rappresentanza di direttori di Dipartimento, clinici e dirigenti coinvolti.

«Ringrazio la Regione Lazio e l’assessore D’Amato», ha detto il prof. Elefanti. «È significativo che questa cerimonia avvenga nel giorno in cui il Policlinico pubblica il Bilancio di Missione, che dedica al Covid un’ampia sezione con numeri, storie, foto e testimonianze di un anno straordinario che ha cambiato la nostra storia».

La Fondazione Policlinico Gemelli pubblica annualmente il proprio Bilancio di Missione con l’obiettivo di rendere conto all’esterno del grado di perseguimento della propria missione e dei risultati prodotti nel tempo. A partire da quest’anno è stato avviato un nuovo percorso, ispirato a standard nazionali e internazionali di misurazione d’impatto, per descrivere le nostre azioni in funzione del valore economico, sociale e ambientale generato all’interno del territorio in cui la Fondazione opera.

È questa una scelta che si inscrive nel più ampio disegno volto a perseguire qualità delle cure e sicurezza delle persone, non più in chiave autoreferenziale bensì in base oggettiva e in standard misurabili, di cui l’accreditamento Joint Commission International costituisce l’obiettivo più significativo, verificando che gli effetti prodotti siano rilevanti e confrontabili, secondo modelli accettati e condivisi. Questo per migliorare costantemente l’impegno al servizio della comunità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here