Nasce il Centre for Multidisciplinary Research in Health Science

Era stato annunciato come realtà capace di unire l’Università Statale di Milano e la Fondazione Irccs Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico: focus del Centre for Multidisciplinary Research in Health Science – MACH sono le scienze bio-mediche, ma non solo.

L’intento è essere un polo di riferimento in cui si lavora per trovare soluzioni a vari problemi di salute, da quelli infettivi alle malattie non trasmissibili.
Tra le linee di ricerca già stabilite ve n’è una dedicata all’antibiotico resistenza, indirizzata tanto a trovare nuove molecole terapeutiche che nuove tecniche diagnostiche e di controllo delle infezioni.

Un altro tema è rappresentato dalle pandemie infettive, alle quali si cercherà di dare una risposta in termini di gestione: con la globalizzazione è infatti probabile che anche noi avremo a che fare con patologie come West Nile e altre ancora.

Andrea Gori, direttore dell’Unità Operativa di Malattie Infettive del Policlinico

Come detto, il MACH si propone anche di portare avanti ricerche più ampie, che esulano dalla cura alle malattie vere e proprie: in questo senso, un filone di ricerca riguarda l’uso di modelli matematici per orientare al meglio le scelte di politica sanitaria dei nostri governi e l’altro è dedicato ai temi della povertà, della migrazione e della vulnerabilità.

A caratterizzare il MACH è anche il modello di ricerca scelto, definito “collaborativo e sinergico”: all’interno del centro infatti l’approccio di analisi socioeconomica sui determinanti della salute si sposa con le ultime soluzioni tecnologiche innovative che provengono dalla ricerca in campo immunologico e microbiologico a formare un filo che unisce e include le varie branche della scienza.

Alla presentazione di MACH era presente anche Davide Caparini, assessore regionale al Bilancio, Finanze e Semplificazione di Regione Lombardia, che ha sottolineato: «si tratta di una realtà che, in linea con l’eccellenza sanitaria lombarda, si propone di contribuire al miglioramento della salute dei cittadini attraverso un metodo di ricerca basato innanzitutto sulla collaborazione e sulle sinergie che possono essere realizzate a livello nazionale e internazionale».

Il MACH avrà sede operativa al Policlinico di Milano, primo Irccs pubblico di ricerca sanitaria e scientifica in Italia, all’interno degli spazi di via Pace che saranno oggetto di riqualificazione.
Il coordinamento scientifico è affidato ad Andrea Gori, direttore dell’Unità Operativa di Malattie Infettive del Policlinico.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here