Apro Onlus ha donato al Reparto di Radioterapia Oncologica dell’Ausl Irccs di Reggio Emilia due dispositivi di precisione.

Delta Couch Shift è un software associato all’apparecchiatura TrueBeam STx, l’acceleratore lineare per trattamenti radioterapici acquisito nel 2014 anche con il contributo di Apro.

Il software permette di eseguire in modo preciso, rapido e totalmente automatico ogni spostamento del lettino di terapia utile a posizionare correttamente il paziente in vista dell’erogazione della dose di trattamento, consentita solo se ogni azione preliminare è eseguita secondo i parametri stabiliti.

Si tratta, quindi, di un ulteriore dispositivo di controllo per la sicurezza del paziente e a favore dell’efficacia della cura.

Da sinistra, Giorgio Mazzi, Cinzia Iotti, Giovanni Fornaciari

Il sistema Radcalc e DosimetryCheck consente, invece, di misurare la dose effettivamente ricevuta dal paziente nella prima seduta di radioterapia.
Questa verifica svolta sulla persona anziché su un surrogato (il fantoccio antropomorfo usato finora), garantisce massima precisione e attendibilità di misurazione.
Ogni discrepanza significativa che si dovesse riscontrare tra la dose prevista e quella effettivamente ricevuta permette una correzione già nelle sedute successive, attraverso opportune attività di ripianificazione del trattamento.

A ricevere e ringraziare i donatori per conto della Direzione Generale erano, questa mattina, il direttore del Presidio Ospedaliero provinciale Giorgio Mazzi e il direttore della Radioterapia Oncologica Cinzia Iotti.

Come ha spiegato il presidente Apro Giovanni Fornaciari, queste donazioni – già operative a servizio delle cure – rientrano nell’ambito del progetto “Il tempo è prezioso. Capire, prevenire e curare il tumore del pancreas” ma l’efficacia di queste nuove acquisizioni andrà a beneficio di tutti i pazienti con patologie tumorali che devono essere sottoposti a trattamento radiante.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here