Telemedicina in Emergenza: un’indagine USA

Anche se la telemedicina è diffusa negli Stati Uniti da più tempo rispetto che da noi, non è ben chiaro quale sia la sua estensione all’interno dei Dipartimenti di Emergenza statunitensi.
Telemedicina in emergenza USA
Un gruppo di ricercatori del Massachusetts General Hospital ha effettuato a tal proposito un Survey Nazionale, dal titolo “A national survey of telemedicine use by US emergency departments. Journal of Telemedicine and Telecare”, per capire quanto la telemedicina sia utilizzata in questo ambito, e per quali patologie in particolare sia adoperata.

È stato dunque allestito un questionario inviato a tutti i 5375 Dipartimenti di Emergenza americani aperti nel 2016. Le risposte sono state analizzate con analisi di regressione logistica. La partecipazione al Survey è stata buona: 4507 Dipartimenti (corrispondenti all’84%) hanno risposto alle domande poste. Di questi, 4031 hanno risposto anche alle domande relative alla telemedicina.

Questi i risultati emersi dallo studio:

  • circa il 42% dei Dipartimenti rispondenti al sondaggio nel 2016 non aveva attivato un servizio di telemedicina, mentre il 48% si;
  • il 4% dei Dipartimenti faceva parte di un Ospedale con servizi di telemedicina attivati e riceve quesiti in telemedicina, mentre il 7% non aveva nulla a che fare con la telemedicina;
  • per quanto riguarda invece i principali ambiti di applicazione della telemedicina in questi Dipartimenti, il 76% dei casi si riferiva a casi di ictus o comunque neurologici, il 38% a situazioni psichiatriche e il 15% a casi pediatrici.

Stefania Somaré

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here