Tumore polmone, Padova prima per utilizzo tecnica VATS

Un momento dell’intervento

Presso l’UOC di Chirurgia Toracica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Padova, diretta dal prof. Federico Rea, è stato eseguito un complesso intervento di ricostruzione bronchiale con tecnica toracoscopica mininvasiva VATS (Video-Assisted Thoracic Surgery), senza divaricazione costale.

L’approccio mininvasivo chirurgico sta emergendo per l’oncologia polmonare in quanto riduce la morbidità postoperatoria ottenendo risultati oncologici eccellenti nella cura del tumore al polmone.

Tale risultato è frutto di una consolidata esperienza in chirurgia toracoscopica che ha portato il Centro di Chirurgia Toracica di Padova a raggiungere il primo posto in Italia per numero di interventi di resezioni polmonari maggiori eseguite in VATS e a riconoscerlo tra i primi Centri a livello nazionale per la cura del cancro al polmone.

Il team di Chirurgia Toracica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Padova

La VATS rappresenta oggi la tecnica di scelta nella resezione chirurgica del cancro al polmone.
Nel Centro di Chirurgia Toracica di Padova la tecnica viene applicata adottando una telecamera in 3D che consente di associare alla mininvasività una visione tridimensionale simile a quella a cielo aperto con profondità di campo.

La tecnica VATS prevede tre mini-accessi cutanei sulla parete toracica ed è eseguita con visualizzazione del campo operatorio sul monitor, così il chirurgo può effettuare correttamente e con ottima visione la ricostruzione bronchiale.
Questa tecnica, nel tumore iniziale al polmone, porta allo stesso risultato della tecnica convenzionale open con toracotomia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here