Trattamento dell’asma nel bambino ad alta quota

Trattamento dell'asma nel bambino ad alta quotaLa lotta all’asma è una sfida che coinvolge le istituzioni cliniche e scientifiche e che richiede la messa in atto di sinergie tra i modelli di cura e riabilitazione più indicati a ogni singolo caso, per creare le condizioni per un’accurata valutazione dei piccoli pazienti e una reale continuità assistenziale con l’età adulta. Per questo è importante disporre di una rete di centri d’eccellenza che garantisca la condivisione e contribuisca a un salto di qualità nella cura dei disturbi del respiro in età pediatrica.

Va in questa direzione la convenzione sottoscritta tra Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma e l’Istituto Pio XII Onlus di Misurina per la ricerca, l’educazione e la formazione nella cura dei disturbi del respiro nel bambino.
Con questo accordo, si estende e si consolida la “Misurina excellence network for children’s breathing”, rete di eccellenza per le malattie del respiro ad alta quota, lanciata nel 2016 con un primo accordo di partnership scientifica e di networking con l’Irccs Bambino Gesù di Roma.

Due eccellenze, un obiettivo comune
Il Policlinico Gemelli, in stretta integrazione con la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, è polo d’eccellenza per la cura dei pazienti, per la formazione delle migliori risorse professionali nell’ambito medico e sanitario e per la ricerca biomedica traslazionale.

L’Istituto Pio XII Onlus è l’unico centro in Italia e il più alto in Europa (sorge a 1756 metri) per la diagnosi, la cura e la riabilitazione in quota delle malattie respiratorie pediatriche e punta a diventare il laboratorio in quota per lo studio di queste patologie e il centro di riferimento nazionale sul tema.

Tutti gli Istituti condividono il medesimo obiettivo: erogare il miglior servizio clinico specialistico ai propri pazienti in età pediatrica e promuovere la continuità assistenziale con l’età adulta. La collaborazione tra i Centri è finalizzata a favorire lo scambio di competenze nella prevenzione e nella cura dell’asma. Uno dei traguardi della nuova rete di centri qualificati operanti in sinergia sarà la realizzazione di un polo di eccellenza per lo sviluppo di un’intensa attività di ricerca scientifica e di sperimentazione clinica.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Tecnica Ospedaliera © 2017 Tutti i diritti riservati