Nuovi progetti di digitalizzazione e telemedicina per l’Umbria

Lo scorso 6 marzo Regione Umbria ha presentato due nuovi progetti, tutti dedicati alla sua Sanità: Care, un sistema informativo regionale per lo scompenso cardiaco e le patologie vascolari che interessa direttamente i cittadini e le famiglie colpiti da questo tipo di malattie, e BioBank, dedicato invece alla creazione di una biobanca da utilizzare per migliorare l’appropriatezza delle cure e quindi utilizzare meglio le risorse regionali. Entrambi i progetti sono finanziati nell’ambito del Programma Operativo POR FESR 2014-2020.

progetti Care e Biobank Umbria

Il progetto Care durerà 3 anni e si occuperà di individuare algoritmi matematici e di imaging per affinare le decisioni terapeutiche e incentrarle sui singoli pazienti, oltre che di monitorare i pazienti stessi a distanza. Care vedrà la partecipazione della Facoltà di Matematica e Informatica, Ingegneria, Economia e ovviamente Medicina per le attività di sviluppo, modellazione, prototipizzazione e valutazione clinica dei risultati. Inoltre l’Azienda Ospedaliera di Perugia e le aziende sanitarie regionali daranno il loro contributo per la messa a disposizione dei dati e le fasi di test e sperimentazione.

Il progetto BioBank, di durata biennale, vedrà collaborare l’Azienda Ospedaliera di Perugia, la Struttura Complessa di Anatomia Patologica e Istologia e il Centro di Ricerca “Diritti e Scienza dell’Università di Perugia, per dare vita all’Umbria BioBank, disegnata per raccogliere e caratterizzare i campioni biologici e i relativi dati clinici, rendendoli disponibili per tutta la comunità scientifica nazionale e internazionale.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here