Regione Umbria: laboratori partecipati per i LEA regionali

Sono stati avviati lo scorso 3 aprile i laboratori formativi partecipati voluti da Regione Umbria per la definizione dei livelli essenziali di assistenza sociale e socio sanitaria, come indicato nel Terzo Piano Sociale 2017-2019, affidato dall’Assessorato alla Salute, alla Coesione sociale e Welfare della Regione Umbria alla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica.

Vecchiato_laboratori LEA regionali
Tiziano Vecchiato, Direttore della Fondazione Emanuela Zancan Onlus – Centro Studi e Ricerca Sociale

Si tratta di 3 laboratori che sono coordinati scientificamente da Tiziano Vecchiato, Direttore della Fondazione Emanuela Zancan Onlus – Centro Studi e Ricerca Sociale.
Vecchiato ha sottolineato che «entra così nel vivo un percorso molto importante che coinvolge gli operatori sociali e socio sanitari umbri finalizzato alla definizione dei livelli essenziali di assistenza sociale e socio sanitaria. L’obiettivo è disegnare in modo nuovo i servizi del territorio, passando dalla logica del costo a quella dell’investimento in benessere personale, familiare e sociale, facendo incontrare diritti e doveri. Praticamente, si tratta di ridefinire i percorsi di accesso ai servizi per minori, adulti e anziani e individuare risposte efficaci basate non soltanto sulla prestazione erogata ma sulla soluzione trovata, in grado di rispettare i diritti fondamentali costituzionalmente intesi ed, anzi, implementarli nei territori».

Il percorso, suddiviso in aree tematiche “bambini”, “adulti”, “anziani”, vuole giungere alla definizione dei LIVEAS, ovvero i Livelli essenziali di assistenza sociale e socio sanitaria. «Quello che si farà, nel corso dei nostri incontri che si chiuderanno a giugno, è creare l’interfaccia umano dei Livelli di Assistenza» ha concluso Vecchiato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here