Toscana e chirurgia vascolare

Il Laboratorio Management e Sanità della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa (MeS) ha presentato i risultati relativi alle performance dei percorsi assistenziali in chirurgia vascolare delle Regioni che aderiscono al suo programma: Lombardia, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Basilicata, Puglia. Ciò che è emerso è che la Toscana è tra le regioni best practise per la maggior parte degli indicatori calcolati.

«Come si è già verificato in molte altre occasioni», ha commentato l’assessore al Diritto alla Salute Stefania Saccardi, «sono i dati a parlare e a documentare l’alto livello della sanità toscana. In questo caso, i risultati del confronto elaborato dal MeS tra le performance di chirurgia vascolare di tredici Regioni. Un confronto che è sempre salutare. All’interno del sistema sanitario toscano questo sistema di valutazione funziona da anni e i meccanismi di governance e gli obiettivi rivolti alle direzioni generali delle aziende hanno permesso di registrare negli anni miglioramenti significativi».

Stefania Somaré

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here