Toscana e chirurgia vascolare

Il Laboratorio Management e Sanità della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa (MeS) ha presentato i risultati relativi alle performance dei percorsi assistenziali in chirurgia vascolare delle Regioni che aderiscono al suo programma: Lombardia, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Basilicata, Puglia. Ciò che è emerso è che la Toscana è tra le regioni best practise per la maggior parte degli indicatori calcolati.

«Come si è già verificato in molte altre occasioni», ha commentato l’assessore al Diritto alla Salute Stefania Saccardi, «sono i dati a parlare e a documentare l’alto livello della sanità toscana. In questo caso, i risultati del confronto elaborato dal MeS tra le performance di chirurgia vascolare di tredici Regioni. Un confronto che è sempre salutare. All’interno del sistema sanitario toscano questo sistema di valutazione funziona da anni e i meccanismi di governance e gli obiettivi rivolti alle direzioni generali delle aziende hanno permesso di registrare negli anni miglioramenti significativi».

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here