Trauma ed emorragia severa, nuovo studio internazionale

C’è anche il prof. Paolo Pelosi, direttore dell’Unità Operativa di Anestesia e Terapia Intensiva dell’Ospedale Policlinico di Genova, nel gruppo di esperti che ha redatto uno studio su trauma ed emorragia severa, volto ad approfondirne la gestione clinica e organizzativa.
Pubblicato sulla rivista internazionale Intensive Care Medicine, il documento approfondisce il trattamento della patologia, il monitoraggio del paziente, le innovazioni diagnostico-terapeutiche per il futuro e gli sviluppi della ricerca sulla patologia politraumatica.
Nello studio vengono anche esaminati la cura e il supporto riabilitativo conseguenti all’eventuale disabilità fisica derivante dall’evento traumatico, con un notevole impatto sia per la famiglia sia per il sistema sanitario più in generale.
Un ruolo centrale, secondo la ricerca, è svolto dalla Terapia Intensiva con riferimento al trattamento al paziente gravemente politraumatizzato e per quanto riguarda la gestione dello stesso da parte di un team multidisciplinare in grado di affrontare ogni fase clinica. Le proposte contenute risultano efficaci nell’ottica del miglioramento dell’organizzazione sanitaria e dell’assistenza clinica di questo tipo di pazienti a tutti i livelli: regionale, nazionale e internazionale.
A oggi la patologia traumatica risulta la principale causa di mortalità nei pazienti con meno di 35 anni di età, mentre il trauma cerebrale è la prima causa di disabilità a medio lungo termine.

Lorenzo Dardano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here